Sbocchi professionali

Tecnici Audioprotesisti
funzione in un contesto di lavoro:
Il Corso di Laurea in Tecniche Audioprotesiche (abilitante alla professione sanitaria di Tecnico Audioprotesista) si propone il conseguimento degli obiettivi formativi di seguito definiti.
Il Laureato del Corso di Laurea in Tecniche Audioprotesiche deve:
- conoscere le basi fisiologiche del sistema uditivo e vestibolare;
- apprendere le basi cliniche delle alterazioni della funzione uditiva e vestibolare;
- saper eseguire tutte le prove non invasive, psico-acustiche ed elettrofisiologiche di valutazione e misura del sistema uditivo;
-conoscere le procedure di riabilitazione dell'handicap conseguente a patologia dell'apparato uditivo.
-sapere interagire con il medico specialista e compiere atti professionali propri del profilo in piena responsabilità e conseguente autonomia;
-collaborare con altre figure professionali ai programmi di prevenzione e di riabilitazione delle sordità,  utilizzando tecniche e metodologie strumentali e protesiche.
competenze associate alla funzione:
sbocchi professionali:
Il laureato in Tecniche Audioprotesiche è un professionista della salute che presta le sua attività nella valutazione e riabilitazione delle patologie del sistema uditivo, nei:
- reparti e servizi di diagnostica operanti nelle strutture ospedaliere ed extraospedaliere del Sistema Sanitario Nazionale e nelle analoghe strutture private e di Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico;
- centri di ricerca universitaria ed extrauniversitaria nel settore biomedico;
- libera professione.
Abilità Comunicative

Il laureato in Tecniche Audioprotesiche:
- comunica in modo efficace e comprensibile, idee, informazioni, problemi e soluzioni al pubblico e ad interlocutori specialisti, motivando il suo operato e le decisioni assunte;
- dimostra capacità di ascolto e comprensione con utenza, colleghi, medici e altri professionisti;
- comunica con gli utenti nel pieno rispetto delle differenze culturali o etniche;
- adatta il linguaggio, utilizzando quando necessario anche la lingua inglese, e verifica la comprensione delle informazioni fornite;
- utilizza varie tecnologie informative ed informatiche specifiche del suo ambito lavorativo.
Strumenti didattici, metodologie e attività formative per sviluppare i risultati attesi:
- video e analisi critica di filmati, simulazioni, narrazioni e testimonianze;
- discussione di casi e di situazioni relazionali paradigmatiche in sottogruppi con presentazioni in sessioni plenarie;
- tirocinio con esperienze supervisionate da tutor in diversi contesti per riflettere e rielaborare esperienze relazionali con l'utenza e con l'equipe.
Strumenti di valutazione per accertare il conseguimento dei risultati attesi
- feedback di valutazione durante il tirocinio (schede di valutazione strutturate e report clinici).