MEDICINA I

Crediti: 
11
Anno accademico di offerta: 
2017/2018
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

CHIRURGIA GENERALE. Fornire le principali basi teoriche della materia con particolare riguardo ai sintomi ed alla terapia delle principali e più frequenti patologie in cui è coinvolta la chirurgia generale.
MEDICINA INTERNA. Il corso ha l'obiettivo di consentire allo studente di conoscere e di comprendere elementi essenziali di eziologia, patogenesi, sintomatologia, diagnostica e cura delle principali patologie di interesse internistico generale, anche allo scopo di consentire allo studente capacità di utilizzare la conoscenza e la comprensione acquisita nell'individuare i problemi del paziente connessi alla condizione di persona affetta da patologia di interesse internistico generale e di preparare un piano assistenziale adeguato.
FARMACOLOGIA. Il corso ha l'obiettivo di consentire allo studente di conoscere e di comprendere i principi che regolano le interazioni dei farmaci con l'organismo, i principi di tossicologia generale, le reazioni avverse dei farmaci e la loro valutazione, gli aspetti fondamentali connessi con l'impiego terapeutico di alcuni farmaci di più specifico interesse, con potenziali effetti ototossici. Applicando la conoscenza e la comprensione acquisite, lo studente dovrà essere in grado di aiutare a prevenire le complicanze dall'uso di farmaci con potenziali effetti ototossici,
CHIRURGIA MAXILLO FACCIALE. Il corso ha l'obiettivo di consentire allo studente di conoscere e comprendere le patologie di pertinenza maxillo-facciale e in termini sommari l'adeguato trattamento chirugico. Ciò non comporterà un trasferimento di detta conoscenza su un piano applicativo pratico (la chirurgia maxillo-facciale è disciplina di pertinenza medica), ma consentirà al professionista di identificare le patologie e di avviarle allo specialista per una corretta soluzione.

Contenuti dell'insegnamento

CHIRURGIA GENERALE. Cenni sui principi generali di chirurgia con particolare riguardo alle infezioni e alla guarigione delle ferite. Elementi di base in tema di diagnosi e terapia e sulle principali patologie di interesse chirurgico.
MEDICINA INTERNA. Approccio clinico sistematico al paziente internistico. Accettazione, esame clinico, impostazione degli esami laboratoristici e strumentali e loro corretto uso; iter diagnostico e terapeutico. Impostazione del follow-up. Rapporti con il paziente e i famigliari. Integrazione e coordinazione nella struttura ospedaliera.
FARMACOLOGIA.
La prima parte del corso riguarda i principi che regolano le interazioni dei farmaci con l'organismo, sia sotto l'aspetto farmacocinetico (assorbimento, metabolismo, distribuzione ed eliminazione) che farmacodinamico (meccanismo di azione). La seconda parte è rivolta alla trattazione delle nozioni fondamentali riguardanti i principi di tossicologia generale. La terza parte tratta le conoscenze degli aspetti fondamentali connessi con l'impiego terapeutico di alcuni farmaci con potenziali effetti ototossici.
CHIRURGIA MAXILLO FACCIALE. Embriologia e anatomia oro-maxillo-facciale. Malformazioni congenite: labiopalatoschisi, sindrome del 1° e 2° arco branchiale, disostosi cranio-facciali. Dismorfosi: retrusione mascellare, protrusione mascellare, retrusione mandibolare, progenismo, laterognazia, morso aperto, macroglassia. Traumatologia: ferite del viso, fratture mascellari, zigomatiche, mandibolari, fratture condilari, fratture cranio-facciali malconsolidate. Neoplasie: tumori cutanei del viso e delle labbra, tumori epiteliali del cavo orale e dei mascellari. Eziopatogenesi del carcinoma del cavo orale, sintomatologia e cenni di terapia del carcinoma e delle metastasi cervicali, terapie combinate, stadiazione, tumori mesenchimali, cisti e tumori odontogeni, tumori delle ghiandole salivari, chirurgia ricostruttiva maxillo-facciale. Processi infiammatori: sinusite mascellare odontogena, comunicazioni bucco-sinusali, calcolosi salivare, scialoadenite. Articolazione temporo-mandibolare: sindrome algico-disfunzionale, anchilosi temporo-mandibolare, lussazione recidivante, limitazioni di apertura della bocca extraarticolari.

Bibliografia

CHIRURGIA GENERALE. Alloni R, Destrebecq A, Gianotti L, Poma S. Infermieristica Clinica in Chirurgia. Hoepli, Milano

MEDICINA INTERNA. Massini R. Medicina Interna. McGraw-Hill, III edizione

FARMACOLOGIA. Rang HP, Dale MM, Ritter JM, Flower RJ, Henderson G. Farmacologia. Milano: Elsevier, ultima edizione italiana

CHIRURGIA MAXILLO FACCIALE. Brusati R, Chiapasco M. Elementi di Chirurgia Oro-Maxillo-Facciale. Masson

Metodi didattici

CHIRURGIA GENERALE. Lezioni frontali: i diversi argomenti del programma saranno illustrati con l'ausilio di diapositive e video. Gli studenti saranno incoraggiati alla discussione ed allo studio dei problemi delineati durante le lezioni stesse.
MEDICINA INTERNA. Attività cliniche al letto del paziente ricoverato.
FARMACOLOGIA. Lezioni frontali: i temi del programma saranno discussi con l'ausilio di diapositive. Gli argomenti proposti saranno oggetto di discussione collettiva ed approfondimento sulla base di spunti ed eventuali quesiti emersi nel corso delle lezioni stesse.
CHIRURGIA MAXILLO FACCIALE. Lezioni frontali: i temi del programma saranno discussi con l'ausilio di diapositive. Gli argomenti proposti saranno oggetto di discussione collettiva ed approfondimento sulla base di spunti ed eventuali quesiti emersi nel corso delle lezioni stesse.

Modalità verifica apprendimento

La verifica finale sarà effettuata tramite esame orale. Domande/studente: almeno quattro domande (almeno una domanda per insegnamento) su uno degli argomenti indicati nel programma esteso. L'impossibilità a rispondere ad una domanda comporterà il non superamento dell’esame. Al termine della verifica di ogni modulo il docente formulerà un giudizio in voti:
30/30. Ottima conoscenza e comprensione degli argomenti. Ottima capacità di applicazione delle conoscenze a problematiche di specifico interesse per i tecnici audioprotesisti.
27-29/30. Buona conoscenza e comprensione degli argomenti. Buona capacità di applicazione delle conoscenze a problematiche di specifico interesse per i tecnici audioprotesisti.
24-26/30. Discreta conoscenza e comprensione degli argomenti. Discreta capacità di applicazione delle conoscenze a problematiche di specifico interesse per i tecnici audioprotesisti.
21-23/30. Sufficiente conoscenza e comprensione degli argomenti. Sufficiente capacità di applicazione delle conoscenze a problematiche di specifico interesse per i tecnici audioprotesisti.
18-20/30. Scarsa conoscenza e comprensione degli argomenti. Scarsa capacità di applicazione delle conoscenze a problematiche di specifico interesse per i tecnici audioprotesisti.
La lode sarà proposta per lo studente che abbia conseguito 30/30 nelle quattro valutazioni singole, tenendo in considerazione la sua autonomia di giudizio, le abilità comunicative e le abilità di apprendimento. I docenti decideranno il voto finale di comune accordo.